Playboy

Il progetto nasce con l’intento di creare la massima razionalizzazione dello spazio per dare funzionalità alla zona notte ed alla zona giorno.
Il passaggio tra le due dimensioni viene enfatizzato dal volume a doppia altezza del soggiorno/camera da letto: un’architettura nell’architettura in cui tra vecchi travi in legno e soffitto a cassettoni dipartono telai metallici e strutture in vetro portatori di nuovi spazi, capaci di dividere percettivamente gli spazi per la convivialità ed il riposo.
Evidenti sono i particolari evocativi del tempo passato che si fondono con materiali moderni e dalle linee squadrate e razionali che vengono messe in evidenza da un attento studio della luce e degli arredi su misura; un importante collezione d’arte viene esposta su cornici in ferro ed illuminata da faretti dalla luce puntuale che ne scandiscono il ritmo. In ferro anche la scala che trova il suo stacco visivo nella primo gradino, quasi fosse il basamento, realizzato in cemento grezzo.

Foto: Valentina Allais

AutoreA3dimensioniAnno2015CategoriaResidenzialeLuogoTorino